Come reagiscono i mercati al coronavirus?

  • Home
  • Come reagiscono i mercati al coronavirus?
Shape Image One
Come reagiscono i mercati al coronavirus?

Ieri Trump ha comunicato le prime mosse ufficiali per provare a contenere e contrastare il coronavirus dopo aver minimizzato il problema.

Situazione dei mercati

I mercati finanziari sono in difficoltà da parecchi giorni ormai.

L’indice VIX ha toccato nuovi livelli importanti a 62 punti. Ieri ha fatto un massimo di 55.

L’S&P500 continua a soffrire. Ieri ha perso fino al 4%. Negli ultimi 5 giorni ha registrato una performance del -12%, negli ultimi 22 del -21%. Ha toccato varie volte picchi di 8000$ di volatilità monetaria. Ieri è risceso dopo un breve rimbalzo proprio a seguito del discorso di Trump, giudicato da molti poco convincente.

S&P500
variazioni % S&P500 e BuzVola

E’ stato interrotto il più lungo periodo crescente della storia dei mercati finanziari.

Il comparto energetico è in crisi a causa della guerra dei prezzi tra Arabia e Russia e del coronavirus.

Il Crude Oil ha perso ieri il 4%. Negli ultimi 5 giorni ha fatto il -31% con una volatilità che supera abbondantemente i 4.000$ di media al giorno di movimento.

Crude Oil
variazioni % Crude Oil e BuzVola

Gli unici mercati relativamente calmi sono alcuni sulle commodities che registrano un BuzVola basso o medio basso:

Opinioni degli investitori

Vediamo come hanno reagito gli investitori all’ultimo annuncio di Trump.

“Criticando l’Europa e non annunciando misure di viaggio nazionali più severe negli Stati Uniti, il presidente Trump sta trattando Covid-19 come un problema europeo e asiatico. Chiaramente, al mercato non piace questo. L’annuncio di sforzi di contenimento più rigorosi negli Stati Uniti avrebbe potuto attenuare la svendita, ha affermato.”

Stephen Innes, stratega globale di AxiCorp

“Le misure di Trump sono così leggere rispetto a quelle che abbiamo visto in paesi come il Regno Unito – abbiamo bisogno che Trump sia piu’ duro, e che i mercati hanno bisogno di vedere qualcosa di bi-partisan”

Chris Weston, head of research at Pepperstone Group in Melbourne

“Tutte le ‘soluzioni’ che stiamo vedendo ricordano ricordano la grande crisi finanziaria.”

Sue Trinh, macro stratega globale presso Manulife Investment Management a Hong Kong

“Ciò che manca è la certezza di una riduzione delle imposte sui salari, delle vacanze sui salari a breve termine. Penso che questo sia ciò che il mercato vuole vedere perché tali misure mantengono a galla l’economia man mano che l’epidemia si intensifica.”

Ben Emons, CEO di Medley Global 
Advisors

“In assenza di forti misure di allontanamento sociale, che probabilmente avranno un grave costo economico, riteniamo che il virus continuerà probabilmente a diffondersi rapidamente. A nostro avviso, nei mercati ancora tutto deve succedere.”

Ross Cameron, capo dell’ufficio giapponese di Northcape a Tokyo

Gli analisi del Wall Street Journal si rivelano acutissimi nell’osservare che non sanno quando i mercati si riprenderanno e che, soprattutto, sapremo che si è ripreso solo dopo che è successo. Wow.

AGGIORNAMENTO 11.30

Continua a soffrire il Crude Oil

Scendono i mercati in reazione a Trump


AGGIORNAMENTO: mercati in panico. Blocco delle contrattazioni per svariati minuti sia in mattinata sia in apertura di Wall Street.

Questo sarà l’inizio di una crisi?

Crude Oil relativamente stabile (ricordo comunque che i prezzi sono poco sostenibili) perde il 2,5%

Dax che sfiora il -10%.

S&P 500 che subisce anche un blocco delle contrattazioni e che perde quasi l’8%.

Volatilità alle stelle. Il Dax fa movimenti da 25.000€, S&P500 di 15.000€, Palladio di 50.000$.

Nella colonna evidenziata di sinistra la perdita percentuale di oggi. Nella colonna evidenziata di sinistra la volatilità in dollari.

Stay tuned.

_

Per ulteriori analisi e approfondimenti, entra nel BClub!

 

Analisi, news e spunti operativi, gratis nella tua inbox ogni domenica mattina.

 

 

Anche noi odiamo lo spam: i tuoi dati sono al sicuro e potrai cancellarti in qualsiasi momento.