Previsto taglio della produzione “morbido” nel 2020 per petrolio e gas U.S.A.

  • Home
  • Previsto taglio della produzione “morbido” nel 2020 per petrolio e gas U.S.A.
Shape Image One
Previsto taglio della produzione “morbido” nel 2020 per petrolio e gas U.S.A.

Ieri è uscito l’outlook di breve termite dell’EIA, agenzia governativa del settore energetico statunitense, in cui sono stati previsti tagli alla produzione sia per il petrolio sia per il gas durante il 2020.

Il motivo è semplice: il crollo della domanda verticale a causa del coronavirus.

Vediamo nel dettaglio cosa dice l’outlook.

Crude Oil

EIA stima che il consumo globale di petrolio e combustibili liquidi sia stato in media di 94,4 milioni di barili al giorno (b / g) nel primo trimestre del 2020, con un calo di 5,6 milioni di barili al giorno rispetto allo stesso periodo del 2019.

L’EIA prevede che la domanda globale di petrolio e combustibili liquidi diminuirà di 5,2 milioni di barili al giorno nel 2020 da una media di 100,7 milioni di barili al giorno l’anno scorso.

L’EIA stima una significativa riduzione della domanda di carburanti negli Stati Uniti durante la prima metà del 2020 a seguito delle restrizioni sui viaggi a causa del COVID-19 e del lockdown generalizzato; inoltre prevede che gli impatti maggiori si verificheranno nel secondo trimestre del 2020, prima di scemare gradualmente nel corso dei prossimi 18 mesi.

A causa dei suddetti fattori, la produzione scenderà fino a circa 11 milioni di barili al giorno, diminuendo di circa 1.8 milioni di b/g.

Grafico annuale EIA sulla produzione interna del Crude Oil
Grafico daily del CL scadenza K (maggio) da inizio anno.

Gas Naturale

Le temperature più calde della media e il crollo della domanda ha inciso pesantemente sui prezzi, spingendoli al ribasso. Infatti il consumo di gas è destinato a scendere del 3,2% l’anno prossimo, ha dichiarato l’EIA.

La produzione di gas è destinata a scendere del 4,4%, raggiungendo una media di 94,49 MMBtu al giorno l’anno prossimo. Sarebbe la maggiore diminuzione della produzione dal 1998 (“epoca” in cui il comparto energetico U.S.A. era completamente diverso).

Chart a cura di Bloomber. Segnato il crollo della produzione nel 2020.
Stime EAI sulla produzione
Grafico daily del NG scadenza K (maggio) da inizio anno.

Conclusione

Non credo che questi tagli possano sortire effetti positivi sulla riunione dell’OPEC di domani. Sono tagli “naturali” dettati dalla mancanza di domanda. L’OPEC e in generale il mondo petrolifero ha necessità urgente di tagli forzati e di sacrifici. Gli esperti stimano che neanche 10 milioni di barili totali di taglio potrebbero bastare, ormai.

_

Per ulteriori analisi e approfondimenti, entra nel BClub!

 

Analisi, news e spunti operativi, gratis nella tua inbox ogni domenica mattina.

 

 

Anche noi odiamo lo spam: i tuoi dati sono al sicuro e potrai cancellarti in qualsiasi momento.