Mercati in picchiata, la carneficina non ha fine

  • Home
  • Mercati in picchiata, la carneficina non ha fine
Shape Image One
Mercati in picchiata, la carneficina non ha fine

Ieri il mercato è sceso ancora in picchiata.

Il crude oil negli ultimi 10 giorni ha segnato una perdita di oltre il 50% raggiungendo quota 22 $ al barile.

E’ stata un’autentica carneficina in cui tutto è sceso ad esclusione solo dei Lean Hogs e del Koffee. L’S&P 500 è sceso di 131,09 punti, ovvero del 5,2%, a 2398.10. Il Nasdaq è diminuito di 344,94 punti, pari al 4,7%, a 6989.84. Tutti e tre gli indici sono scesi di circa il 30% rispetto ai massimi di metà febbraio.

Il crollo ha sorpreso praticamente tutti per potenza e velocità. Ieri c’è stato il quarto blocco delle contrattazioni in pochi giorni, cosa mai vista prima, proprio a evidenziare quanto la volatilità e la discesa siano enormi.

I mercati rimangono nervosi nonostante una serie di misure adottate dalle banche centrali. Nei giorni scorsi, la Federal Reserve ha ridotto i tassi e ha promesso una serie di misure economiche drastiche per sostenere l’economia.

Tali interventi dimostrano che i mercati hanno difficoltà a funzionare normalmente, ha affermato Shawn Snyder, head of investment strategy presso Citi Personal Wealth Management. E nessun flusso di liquidità e sostegno economico può davvero fare l’unica cosa che tranquillizzerebbe i mercati: fermare il contagio.

Gli economisti stanno riducendo le previsioni di crescita, con alcuni avvertimenti che il coronavirus scatenerà una recessione globale. Deutsche Bank ha dichiarato che il PIL potrebbe ridursi del 24% nella zona euro e del 13% negli Stati Uniti nel secondo trimestre su base annuale.

Il floor del NYSE chiuderà lunedì per rischio contagio. Per la prima volta nella storia le contrattazioni saranno unicamente elettroniche.

La BCE ha confermato un’aiuto da 750 miliardi di euro per l’emergenza coronavirus.

I casi di contagio da COVID-19 continuano in modo esponenziale piegando New York. E’ arrivata ieri al porto una nave ospedale da 1000 posti letto.

Rimanete aggiornati.

_

Per ulteriori analisi e approfondimenti, entra nel BClub!

 

Analisi, news e spunti operativi, gratis nella tua inbox ogni domenica mattina.

 

 

Anche noi odiamo lo spam: i tuoi dati sono al sicuro e potrai cancellarti in qualsiasi momento.