Le trivelle si fermano in Texas e le tariffe per le superpetroliere volano

  • Home
  • Le trivelle si fermano in Texas e le tariffe per le superpetroliere volano
Shape Image One
Le trivelle si fermano in Texas e le tariffe per le superpetroliere volano

A causa della guerra dei prezzi e del calo dei consumi dato dal coronavirus, per la seconda settimana di seguito le aziende petrolifere statunitensi hanno fermato la produzione in decine di piattaforme petrolifere. Quello della scorsa settimana è il maggior calo in una settimana dall’aprile 2015.

Sono state fermate 40 piattaforme petrolifere nella settimana al 27 marzo, portando il conteggio totale a 624, il più basso da marzo 2017, ha dichiarato la società di servizi energetici Baker Hughes nel suo rapporto di venerdì.

Più della metà delle piattaforme petrolifere statunitensi si trova nel bacino del Permiano nel Texas occidentale e nel New Mexico orientale, dove le unità attive sono scese del 23% questa settimana a 382.

Le trivelle sono state fermate a causa del brusco calo dei consumi e dalla guerra dei prezzi. Il crude oil ha toccato i minimi da 20 anni a questa parte e il futuro dello shale oil è ricco di difficoltà.

Numero di trivelle attive negli Stati Uniti nell’ultimo anno. Notare il brusco calo in marzo 2020.

Stoccaggio

Le aziende petrolifere hanno noleggiato almeno cinque supercisterne nel weekend per immagazzinare petrolio in mare mentre le scorte globali aumentano dopo che gli Stati Uniti hanno abbandonato i piani per acquistare petrolio per la loro riserva di emergenza.

Fonti hanno riferito che le navi – ognuna delle quali può trasportare un massimo di 2 milioni di barili di petrolio – sono state prenotate per opzioni di stoccaggio di almeno tre mesi per trarre vantaggio da una struttura di mercato contango. In sostanza vogliono evitare di mettere sul mercato il crude oil a un prezzo troppo basso aspettando che si rialzi il prezzo.

Il contango si verifica quando i prezzi a termine sono più bassi di quelli futuri. E’ una condizione molto comune nelle materie prime. Ultimamente però il contango sul crude oil ha raggiunto livelli significativi a causa del crollo dei consumi e della guerra dei prezzi.

Di seguito il grafico a istogrammi di SpreadCharts sul contango. La freccia di sinistra indica la situazione in cui il contango è a zero, quella di destra la situazione attuale dei prezzi del crude oil: profondo contango.

Il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti ha dichiarato giovedì di aver abbandonato i piani per l’acquisto di greggio per la riserva di emergenza della nazione a causa della mancanza di finanziamenti dal Congresso.

Le tariffe giornaliere delle navi cisterna sono aumentate vertiginosamente registrando massimi di $ 200.000 al giorno nelle ultime due settimane e venerdì hanno superato i $ 178.000 al giorno. 

_

Per ulteriori analisi e approfondimenti, entra nel B–Club!

Analisi, news e spunti operativi, gratis nella tua inbox ogni domenica mattina.

 

 

Anche noi odiamo lo spam: i tuoi dati sono al sicuro e potrai cancellarti in qualsiasi momento.