Bill Ackman aveva previsto la crisi: 2,6 miliardi guadagnati in pochi giorni

  • Home
  • Bill Ackman aveva previsto la crisi: 2,6 miliardi guadagnati in pochi giorni
Shape Image One
Bill Ackman aveva previsto la crisi: 2,6 miliardi guadagnati in pochi giorni

Bill Ackman è un tipo particolare. Come descriverlo in tre parole per chi non lo conoscesse… Miliardario, genio, controverso.

Classe 1966, William Albert Ackman detto Bill, è un investitore che si definisce “attivista”, fondatore del fondo Pershing Square Capital Management. Strenuo accusatore di Herbalife e seguace di Warren Buffett. Patrimonio: 1 miliardo di dollari.

Ackman ha dichiarato in una lettera indirizzata agli investitori del suo fondo, Pershing Square Capital Management, di essersi coperto dall’eventualità di un crollo dei mercati al costo di 27 milione di dollari.

Performance Pershing Square Capital Management

In un’intervista del 18 marzo, ha affermato che “l’inferno sarebbe arrivato” se non fossero state prese misure drastiche per impedire la diffusione del coronavirus. Insomma aveva fiutato il crollo. Questa mossa gli ha fatto ricavare 2,6 miliardi di dollari. Non male.

In seguito ha comunicato di aver utilizzato i proventi per incrementare gli investimenti in diverse società. Ciò ha comportato un aumento della sua partecipazione nella Berkshire Hathaway di Warren Buffett del 39% e il reinvestimento in Starbucks Corp. in una nuova posizione valutata a circa 730 milioni di dollari .

Eravamo sufficientemente preoccupati per le implicazioni sanitarie ed economiche del coronavirus”, ha affermato Ackman nella lettera. “Dopo un’attenta revisione del portafoglio, abbiamo concluso che una strategia di copertura era più coerente con la nostra filosofia a lungo termine”.

Pershing Square ha utilizzato i proventi per aumentare le sue partecipazioni in Howard Hughes Corp. , la società immobiliare che Ackman presiede, del 158% attraverso un’offerta secondaria precedentemente annunciata. Ackman ha dichiarato che il suo nuovo investimento Starbucks è ammontato a circa il 10% del capitale investito di $ 7,3 miliardi di Pershing Square dopo essere uscito quest’anno dal suo investimento nella catena del caffè .

L’investitore attivista ha aumentato la propria partecipazione in Lowe’s Cos del 46% e in Hilton Worldwide Holdings del 34%. Pershing Square ha anche aumentato le sue partecipazioni in Burger King del 26% e in Agilent Technologies (ambito biomedico) del 16%. La società ha anche aumentato la propria posizione in cash dal 14% al 18%.

Composizione portafoglio

Ha chiuso le coperture il 23 marzo quando ormai stavano occupando il 40% del portafoglio totale.

Parliamoci chiaro: non stava andando molto bene eh… Però buon per lui 😉

Gran mossa, Bill.

_

Per ulteriori analisi e approfondimenti, entra nel BClub!

 

Analisi, news e spunti operativi, gratis nella tua inbox ogni domenica mattina.

 

 

Anche noi odiamo lo spam: i tuoi dati sono al sicuro e potrai cancellarti in qualsiasi momento.